Consapevolezza del proprio corpo/energia e cosa sia la malattia

La malattia come fatto che avviene

Il troppo radicato pensiero che la malattia avviene senza alcun coinvolgimento di chi si ritrova con una determinata malattia, spesso è il primo fattore di senso di impotenza nei confronti delle malattie/patologie che si possano creare nel proprio corpo fisico ed è ancor peggio atto di inconsapevolezza e mancato potere personale nei confronti del proprio corpo, energia e salute.

La malattia non è qualcosa che accade, bensì un avvenimento strettamente legato alle dinamiche che si muovono dentro di noi e che poi si manifestano attraverso l’energia del nostro corpo, nelle cellule di ogni organo e sistema dello stesso.

Comprendere che è possibile e che abbiamo il potere di assumere un ruolo di prevenzione della malattia dell’assunzione di responsabilità di ciò che accade a livello emotivo/mentale/energetico prima di ogni distorsione legata a questi livelli che raggiunga la manifestazione energetico/fisica della malattia/patologia, è anche prima prevenzione, oltre al più efficace metodo per poter dissolvere la paura che ognuno di noi possa avere nei confronti delle malattie/patologie fisiche.

Il ruolo della paura…

La paura, tra le emozioni primarie che vive ogni essere umano, come pure gli animali e così le piante, è legata alla propria sopravvivenza, alla continuazione dell’esperienza terrena che stiamo vivendo. Mentre sistemi religiosi vi invitano unicamente a confidare in qualcosa di superiore, la Scienza dello Spirituale vi invita ad affrontare le radici sia della paura, sia di ciò che definiamo vivere, sopravvivere e/o rimanere in vita.

Certo non a tutti interessa una simile riflessione o lavoro interiore, ma sempre più persone sono attirate dal desiderio di salute e benessere alla responsabilità della Consapevolezza del proprio corpo, di come esso funzioni e si mantenga sano, di come esso sia sostenuto dalla sua energia e dai corpi energetici che creano l’energia del corpo e della vita quotidiana che viviamo.

La paura come prima nemica, può essere in parte alleata se la vediamo come un campanello d’allarme del tipo di esperienza che non vogliamo fare, per renderci conto che abbiamo il potere di scegliere e decidere che non permetteremo ad una simile esperienza di entrare nella nostra vita.

Dilungarsi ad utilizzare così la paura può ovviamente degenerare, anche se con un po’ di pratica, il successivo pensiero che siamo in potere di scegliere e determinare/manifestare le esperienze che vogliamo, il più delle volte è nuovo circuito neurale al livello celebrale che ci rimanderà al pensiero che lo ha creato al punto di entrare a livello automatico e di subconscio, tanto da assumere il ruolo dissolvere la paura iniziale.

La manifestazione della cellula tumorale

Prendere Consapevolezza di come avviene la manifestazione della cellula tumorale sia benigna, sia maligna, ha anche in questo caso un ruolo di conoscenza tale da dissolvere la paura di cui potevamo essere vittime quando eravamo immersi nell’esperienza devastante della credenza ed esserne in balia, che successivamente energeticamente e fisicamente, manifesta la malattia fisica.

Il ruolo fondamentale del lavoro sulle proprie credenze

Il lavoro fondamentale che ognuno di noi può svolgere sulle proprie credenze, non solo assume un ruolo di primaria Responsabilità e Potere di Manifestazione nella propria vita, ma dissolve tutta una serie di vissuti emotivi che si possono elencare quali paura, ansia, angoscia, timore, panico e così via.
Il lavoro sulle proprie credenza svolge quindi anche il ruolo di terapeuta/guaritore delle emozioni primarie negative di cui troppo spesso l’essere umano è vittima e soffre.

Ecco che allora potete immaginare come il lavoro sui personali sistemi di credenze e di pensiero assume un ruolo di prevenzione sia degli stati emotivi/mentali fisici, ma soprattutto di ogni manifestazione di disturbo o malattia/patologia fisici.

Prevenzione attraverso i sistemi di credenze ed a livello emotiva/mentale

Ogni manifestazione di malattia/patologia fisica prima di caricare il livello energetico legato alla fisicità e/o salute della cellula e degli organi/sistemi fisici, ha un tempo di vita che si lega unicamente al mondo emotivo mentale in cui ogni essere umano è immerso nel proprio vissuto terreno.

Anche nel caso delle patologie più debilitanti, devastanti ed autodistruttive il ruolo fondamentale in una manifestazione fisica è assunto dal vissuto interiore di ogni persona che determina successivamente la salute o malattia di ogni individuo o forma di vita.

Definizione espansa di salute

Mentre negli ultimi anni il concetto di salute ha varcato la soglia della prevenzione, ed all’invito per ognuno a qualsiasi pratica fisica o anti stress che la mantenga, i passi mossi sono andati oltre, varcando la successiva soglia della presa di Consapevolezza del proprio stato psicofisico, espandendosi a concetti di accesso all’ulteriore balzo di Consapevolezza di cosa sia il proprio corpo umano, la sua energia e da cosa sia essa generata.

Passare quindi da una pratica fisica attiva, come pure praticare tecniche quali lo yoga, il tai chi o qualsiasi altra pratica, può e deve andare oltre comprendendo che l’energia del proprio corpo è legata anche ai corpi energetici mentale ed emotivo legati alle emozioni e pensieri umani. Scegliere di muovere il passo successivo ad una semplice pratica fisica, anche se quest’ultima rimane validissima, significa assumere maggiormente il ruolo di Responsabilità maggiormente completa del proprio concetto o “stato di salute”.

Nell’esempio del cancro al seno, di cui troppe donne ancora sono vittime, anch’esso è strettamente legato alla personalità della donna che lo vive. Per quanto drammatico possa essere il vissuto di queste patologie, con la relativa dose di paura e di sofferenza fisica ed emotiva, ed ho piena comprensione per ogni donna coinvolta in una simile esperienza, posso solo affermare che la vera prevenzione avviene ancora prima dei personali controlli, prima di ogni diagnosi o controllo medico, e peggio ancora delle terapie chimiche devastanti da loro proposte…

La prevenzione nella forma di percorso interiore di presa di Consapevolezza, prima dell’amara scelta di terapie che devastano il corpo, le emozioni e la mente, e che spesso solo con grande coraggio si superano, oltre alla discutibile validità di certe terapie, è la scelta auspicabile per chiunque voglia evitare una simile esperienza.

La prevenzione nel percorso di presa di Conspavolezza avviene nella comprensione di ciò che genera il cancro o il tumore al seno, che è radicato nelle emozioni e pensieri inconsapevoli della donna che lo vive, e che daranno origine alla patologia fisica e di ogni persona che vive una particolare malattia/patologia

Fondamentale quindi per chi ha timore di poter vivere queste patologie, affrontare le tematiche alla base che generano la distorsione energetica che poi manifesta le cellule tumorali…

La distorsione energetica della cellula tumorale

Ogni cellula umana composta dalle su componenti atomiche e subatomiche delle quali potete trovare ampia descrizione in ogni libro di anatomia/fisiologia, ha una frequenza energetica ed un suono particolare legato alla personalità terrena di cui fa parte.

Possiamo allora guardare al nostro corpo come ad una comunità cellulare, ad un sistema estremamente complesso che continuamente comunica nei vari livelli che lo compongono. Non solo quindi parliamo di sistema nervoso, sistema endocrino, di sistema circolatorio e così via, ma anche dell’interazione di questi con i corpi emotivo/mentali che continuamente interagiscono con le proprie interfacce fisiche.
La cellula tumorale quando è pienamente manifesta è il risultato di distorsione energetica e di frequenze energetica, quindi sonora della cellula che non è più in grado di manifestare un programma di manifestazione energetica la cui interfaccia fisica è la cellula fisica, l’organo ed loro corpo fisico sani.

Nel personale percorso terreno la presa di Consapevolezza e l’assunzione di Responsabilità di ciò che accade nella nostra vita sia a livello fisico, sia a livello emotivo/mentale, sia a livello energetico, e per sempre più persone a livello energetico/spirituale, è il passo fondamentale di prevenzione di ogni disturbo, di ogni stato di malattia/patologia ed anche di ogni stato emotivo/mentale che porti disturbo al proprio vissuto quotidiano.

La prevenzione in questo senso è svolta solo tramite un percorso personale che lavora sia sul proprio vissuto emotivo mentale, sia sulle proprie credenze, sia su ogni memoria e registrazione di vissuto terreno, ed in particolare di vissuto negativo e/o traumatico che è fondamentale sciogliere, rilasciando tensione ed evitando la distorsione energetica/emotivo/mentale che assumerà la frequenza energetica e sonora di manifestazione del disturbo e malattia/patologia cellulare e fisica.

Il mio invito è quindi è muovere tutti i passi necessari all’espansione di Consapevolezza di cosa sia la nostra vita terrena, il nostro corpo, i nostri emozioni e pensieri, come pure l’energia legata ad essi.

Estratto estratto “Manifestazione della malattia/patologia fisica”
Copyright Scintilla di Monica Scandella 2020

Sessioni di riferimento:

Sessione First Step

Sessione Autovalore/Autostima

Sessione Burnout

Sessione pensionamento

Sessione Empowerment

Sessione di Rinascita personale e/o professionale

 

Contatto telefonico +41 91 743 27 72 e +41 79 458 97 49

 

# tumori #cancro #burnout #sistemidicredenze #credenze #modellidipensiero #riconfigurazionedelpensiero #consapevolezza #consapevolezzadisé #presa di consapevolezza

#sessioninaturopatia #sessioniterapievibrazionali

#sessionistudio #sessionionline #webinars

#naturopatia #naturopata #floriterapeuta #fioridibach #floriterapia internazione #floweressences #terapieoscillanti #terapieenergetiche #terapiedelsuono #soundhealing #terapielisticospirituale #terapienaturali #terapistacomplementare #medicinaalternativa #rimedinaturali

#coaching #lifecoach #mentoring #energeticascensionspiritualcoach