Vite Precedenti

 

Vite Precedenti

Il fascino della altri vite vissute…

Riveste un particolare fascino il concetti di altre vite vissute. Mentre per certi è unicamente una curiosità o interesse, per altri è follia. Esistono poi quelli per cui è certezza e altri ancora per cui è verità vissuta nelle proprie memorie.

Troppi sperano di scoprire di essere stati grandi condottieri, o altre personalità di successo. Mentre spesso si rivelano vite comuni e cariche di sofferenza e traumi da risolvere e guarire.

Monito ad un pericoloso esplorare…

È di focale importanza ricordare che l’esplorazione di altre vita, con qualsiasi tecnica usata, può portare conseguenze più o meno gravi.

Il saper gestire gli eventi di una sola vita, è già troppo per molte persone. Mentre, come già detto, crediamo di essere stati chissà chi, le vite che emergono sono altre.

Le vite riportate per prima alla memoria, in genere sono vite che necessitano guarigione, o il saper affrontare eventi gravi e dolorosi da saper elaborare.

Inutile dire che le rivelazioni portate alla luce dalla memoria rivelata può creare o provocare profonda crisi interiore.

Solo qualora la memoria è gestita adeguatamente, il vantaggio per quella vita e tutte le altre vissute, compresa quella attuale può essere notevole.
Una porta aperta verso una vita è un passo avanti e senza opportunità di ritorno: siate quindi cauti nelle vostre esplorazioni…

Concetti in voga poco corretti…

Mentre è corretto parlare di vite precedenti e future riferite a linee temporali lineari, posso invece ricordare che le vite accadono tutte simultaneamente. E questo in diverse epoche storiche.

 Questo concetto è già per molti un primo scalino da poter superare prima di comprendere che quando si va a lavorare su una vita, si toccano tutte quante contemporaneamente. Il livello di guarigione e soluzioni di problemi e drammi può essere quindi di notevole portata.

Il lavoro sulle proprie vite precedenti…

I criteri e tecniche con le quali lavorare sono diversi.

Esiste chi predilige regressioni, mentre la modalità con la quale mi muovo appartiene maggiormente alla pratica terapeutica.

La vita che viviamo nel presente contiene tutti gli elementi che ci permettono di muovervi nel lavoro delle vite precedenti.

In genere un lavoro sulle vite precedenti si cerca quando nella vita attuale non troviamo risposta ai nostri problemi, drammi, traumi o sofferenze.
Stati emotivi inspiegabili, non riconducibili a questa vita, possono unirsi al riaffiorare di memorie attraverso i sogni.

Competenza invece di esplorazioni inutili..

La mancata competenza può far desiderare di rivolgersi ad altre vite, mentre il bagaglio di esperienza e competenza può bastare a risolvere molto.

Ciononostante, aprirsi ad altre vite è sinonimo di Espansione della propria Consapevolezza.

La saggezza di Essenze Floreali Spirituali…

Da sempre adoro il mondo della Floriterapia.

La saggezza del messaggio e lezione offerta configurato nella crittografia dell’Energia del Fiore, non solo è Frequenza Energetica, ma soprattutto Consapevolezza.

La saggezza sia del Deva della Natura, sia di tutte le strutture e vari livelli di Consapevolezze che si adopreano alla manifestazione del fiore, offrono il loro dono. Questa saggezza opera nell’Essenza Floreale che si muove non solo a 360 gradi della personalità terrena. Essa si muove su ogni livello di manifestazione dell’individuo e su ogni vita alla quale esso è unito.

Competenza, Saggezza e Frequenza..

La mia competenza di più di tre decenni di ricerca e pratica floriterapica può sinconicamente unirsi all’operare perfetto sia della Saggezza del Deva, sia dell’Essenza. Veicolando la Frequenza fonte di guarigione, oltre del riaffiorire della memoria è possibile portare alla Luce memorie. Esse trovano quindi opportunità di guarigione, risoluzione e dono di Salto della Personale Consapevolezza.

error: Content is protected !!